venerdì 17 marzo 2017

Anna Rita Barbieri





 “ UTOPIA “
La pittura diventa elemento decorativo/simbolico , applicabile in un elemento architettonico interno e/o esterno,  in “ Utopia “ , opera realizzata su 2 tele dipinte ad olio unite tra loro da un arco .
Il titolo vuole evocare il concetto di Utopia di Platone , luogo ideale in cui vivere , e  di Eutopia di Tommaso Moro , luogo che non esiste ma che può essere usato come modello da realizzare . Il modello sociale viene così rapportato nella divisione/creazione di spazi comunicanti rappresentati sulle tele da due mondi , uno arcaico e uno futurista .
La prima tela , “ Atlantide “  rievoca l’ aurea aetas  , l’ idea dell’ epoca dorata di Esiodo secondo il quale «un'aurea stirpe di uomini mortali crearono nei primissimi tempi gli immortali che hanno la dimora sull'Olimpo.  Essi vissero ai tempi di Crono, quando regnava nel cielo; come dèi passavan la vita con l'animo sgombro da angosce, lontani, fuori dalle fatiche e dalla miseria; né la misera vecchiaia incombeva su loro [...] tutte le cose belle essi avevano» (Le opere e i giorni, versi 109 e seguenti).
La seconda tela ,“ Media World “, rappresenta l’ evoluzione dalla forma comunicativa monodirezionale volta a formare l’ opinione  pubblica alla epocale trasformazione dell’ era degli internauti .

Non siamo più di fronte a una relazione tra un’unica fonte e una pluralità, più o meno vasta, di consumatori: ogni utilizzatore di internet può essere fonte di messaggi e indirizzarsi a singoli, così come a moltitudini di altri utilizzatori. Tutte quelle problematiche legate alla tradizionale accezione di comunicazione di massa , la passività, l’omologazione, la ripetitività , vengono teoricamente a cadere di fronte alla possibilità di una comunicazione bidirezionale basata sull’interattività.




L’ ideale realizzazione di un assetto sociale democratico passa tra i due mondi attraverso l’ arcobaleno , il cui significato in molte culture occupa un posto molto importante nella simbologia delle leggende . Da arcobaleni sarebbero apparse le molte forme di vita nel periodo della creazione, acquisendo anche significati legati alla divinità, alla buona fortuna, a concetti come la dualità e la creazione, agli spazi tra i mondi. Al suo stadio meno metafisico l'arcobaleno è una combinazione di colori in armonia perfetta che produce un simbolo naturale di straordinaria bellezza, una promessa di pace e illuminazione. Uno dei riferimenti più intensi riguardo al simbolo dell'arcobaleno si trova nel tantra indù e buddista dove, a quanto pare, coloro che hanno superato i loro legami terreni sono in grado di raggiungere il più alto stato di meditazione e di sperimentare il "corpo arcobaleno", che viene descritto come un "corpo di luce", che si palesa quando l'ultima ascensione è stata raggiunta. Il fenomeno del corpo arcobaleno è una sensazione di unità finale che in genere accade al momento della morte.L’arcobaleno trasmette quindi dal mondo arcaico a quello Multimediale i suoi significati simbolici di :

vita, speranza , divinità , promessa , creazione , iniziazione , potenziale ,  fornitura , armonia , espansione, ascensione , spiritualità , collegamento .

Anna R. Barbieri